#storiedicoach: genitori che fanno il tifo per i figli

Umbria Jazz:  musica, artisti e spettatori da tutto il mondo. Un’atmosfera vivace, un pubblico attento e la città di Perugia che brilla a ogni ora di una luce nuova. Decido di fare una full immersion di 3 giorni, con la chiara sensazione che succederà qualche magia.

 

Fa molto caldo, è ora di pranzo, mi siedo a un tavolo dei giardini per ascoltare un duo di Gipsy Jazz, sono bravissimi e coinvolgenti.  Al tavolo con me siede una donna molto più grande e la guardo con ammirazione perché ha sfidato il clima torrido in nome della musica. Mi si avvicina e mi dice, quando dal palco comincia un pezzo, che dietro a ogni brano composto dai musicisti c’è una storia, un pezzo di loro vita. E’ la mamma di uno dei due chitarristi, racconta che quando può lei e il marito vanno ai concerti. Che solo vedendo il figlio sul palco ha capito cosa rappresenti per lui la musica, comprensione che le ha permesso di vivere con gioia la sua passione e di sostenerlo con ancora più vigore.

 

 

Ho pensato a quanto sia stato per me importante, qualsiasi cosa abbia scelto di fare, avere il sostegno dei miei genitori. Invito alla riflessione tutte le mamme e i papà, affinché si prendano la briga, come questa signora, di andare dentro alle passioni dei figli, per poterle comprendere appieno e poter fare a gran voce il tifo per loro

Scrivi commento

Commenti: 0