#storiedicoach: il primo concerto di Giovanni Allevi

Giovanni Allevi, uno dei pianisti italiani contemporanei più conosciuti al mondo, racconta nella sua biografia che al suo primo concerto a  Napoli c’erano 5 persone.  Gli organizzatori  gli propongono addirittura di non suonare, sono in grande imbarazzo. Ma lui rimane, suona con tutto se stesso per chi è venuto a sentirlo e gli ha dato fiducia. 15 anni dopo, stessa città, concerto tutto esaurito, lui suona con la stessa presenza e lo stesso entusiasmo della prima volta.

 

Al concerto c’erano SOLO 5 persone o BEN 5 persone?  Questione di punti di vista, sta a noi scegliere le parole per descrivere ciò che ci accade. E in questo caso Allevi ha scelto la seconda opzione, ha suonato dando il meglio di sé, per offrire una serata memorabile a coloro che hanno scelto di andare ad ascoltarlo. Soprattutto, non si è lasciato scoraggiare dalla scarsa partecipazione iniziale, è andato avanti a credere nel suo sogno di portare nel mondo la sua musica e l’ha realizzato. Un grande esempio per tutti, a prescindere da quali siano i nostri obiettivi. Perseveranza

Scrivi commento

Commenti: 0